top of page

ROMEO E GIULIETTA

BORDERLINE DANZA

 22 LUGLIO 2023 - GIARDINO DEGLI ULIVI DI ASCEA 
 

SINOSSI

Un uomo e una donna incarnano il mito shakespeariano di Romeo e Giulietta. Il riconoscimento amoroso è un processo allo stesso tempo serio e giocoso dove si esprimono desiderio, consenso, paura, sogno e idealizzazione. Di fatto, tutto sembra possibile, ma le famiglie impongono una serie di regole sociali che imbrigliano il rapporto. L’amore diventa una challenge giovanile: agli occhi delle famiglie, una bravata, agli occhi di Romeo e Giulietta, la rappresentazione della propria libertà. Il suicidio non riguarda più i protagonisti e la loro vita terrena, ma il loro sentimento, che li abbandona e li lascia svuotati, come due amanti che si sono a lungo baciati solo attraverso un velo.

 

BIO AUTORIALE

Claudio Malangone è medico psichiatra dell’ASL di Pontecagnano (SA), fondatore e direttore di Borderlinedanza. Come danzatore, studia con nomi del calibro Carolyn Carlson, Beatrice Libonati, Matilde Monnier, Birgit Cullberg, Nina Watt, Doris Rudko, Alice Condodina, Simona Bucci, Andè Peck, Roberta Garrison, Adriana Borriello e Susanne Linke, di cui è uno dei 10 danzatori italiani nel progetto “Assaggi di Potere – Macht das Was ? – Sequenza II” e “Seele” di VersiliaDanza, dal 2002 al 2005. Come coreografo, firma la sua prima coreografia nel 1992 e il suo linguaggio muta con la formazione e l’esperienza acquisita negli anni fino ad oggi. Le sue coreografie sono presentate con Borderline Danza in festival come Bascarijske Night Festival, Albanian Dance Festival, 10th and 12th DanceFestival of the Association of Greek Choreographers, High Fest, ImpulsTanz, BJCEM, Fabbrica Europa, Insoliti Festival, Festival di Ravello, SalernoDanza, Quelli che la Danza, HCMCDF Vietnam. Il suo lavoro di ricerca, frutto dell’incontro con le sue competenze di medico e psichiatra, si basa sull’integrazione di aspetti psicofisiologici, sociali e pedagogici legati al movimento, all’espressione del proprio sè e del proprio essere sociale, allo scopo di restituire senso e significato attraverso l’esperienza della pratica e della performance. Tutto ciò, lo rende un docente richiesto per seminari e corsi di formazione legati alla danza e alla sua valenza terapica, oltre che in centri esteri come l’Università di Saigon Open University di Ho Chi Minh City – Vietnam, Nippon Sport Science University di Tokyo, Hanyang University Erica Campus di Seoul – Corea del Sud, Art’s of University di Tirana – Albania, dove esporta il proprio linguaggio coreografico, il lavoro di ricerca e i metodi di composizione che esplora con la compagnia, con cui affronta sempre questioni teoriche sul modo e sulle motivazioni del comporre e del mettere in scena.

Titolo spettacolo: Romeo e Giulietta

Compagnia: Borderlinedanza

Concept e coreografia: Claudio Malangone

Autori/interpreti: Adriana Cristiano, Luigi Aruta

Dramaturg: Gaia Clotilde Chernetich Musiche

Musica e sound design: Alessandro Capasso

Produzione Borderlinedanza 2023, Mic, Regione Campania

Foto 2.jpg
bottom of page